Il Dolore Lombare

April 9, 2014

 

 

Il dolore lombare è ormai un problema molto diffuso; si stima che una persona su cinque sia affetta da dolore lombare, e che nel corso della vita l’80% delle persone sia stata colpita da tale problema [1].

 

Quali sono le cause? Le  più comuni sono elencate di seguito [2].

 

Ernia del disco

Tra le vertebre è interposto un disco (disco invertebrale), composto da un anello fibrosoesterno e da una struttura molle interna detta nucleo polposo. Una lesione dell’anello fibroso può causare la fuoriuscita del materiale interno che viene a contatto con le strutture nervose contenute nel canale spinale. Il sintomo più comune associato a tale patologia è un dolore  nelle zone lombare e sacroiliaca, eventualmente esteso anche ad un arto inferiore. I sintomi posso essere peggiori nelle ore mattutine; gli esercizi di allungamento e la posizione eretta tendono generalmente ad alleviare i sintomi. I movimenti di flessione sono generalmente associati a manifestazioni dolorose o comunque a rischi di peggioramento della patologia

 

Artrosi e alterazioni degenerative

Il termine artrosi è generale per identificare un’infiammazione articolare, cui fanno riferimento innumerevoli patologie. Quella di cui ci interessa parlare è l’artrite degenerativa, o osteroartrosi, o se preferite, artrosi. Il progredire della patologia può portare alla comparsa di sintomi di stenosi spinale. Movimenti che comprimono le articolazioni, come estensione e rotazione, posso far progredire il processo degenerativo. Pazienti con tale patologia richiedono generalmente un tempo maggiore di riscaldamento

 

Stenosi Spinale

La stenosi spinale è un restringimento degli spazi all'interno del canale vertebrale, con conseguente compressione dei nervi. I pazienti affetti da tale patologia lamentano peggioramento dei sintomi nelle attività di estensione ed in generale nella posizione eretta.

 

Condizioni Spondilolitiche

Le principali patologie sono Spondilosi e Spondilolistesi. La spondilosi è caratterizzata da un’interruzione della continuità scheletrica tra corpo e lamine di una vertebra, generalmente associata a una frattura da stress. La spondilolistesi è lo spostamento  anteriore o posteriore di un corpo vertebrale su un altro, ed è una possibile progressione della spondilosi.
In queste patologie estensioni ripetute possono aggravare il quadro complessivo. In generale risultano dolorose tutte le alterazioni eccessive dalla posizione neutra (sia in flessione che in estensione)

 

Resta fuori dalla lista circa il 33% dei casi, per i quali non c’è una evidente causa anatomica[3]. Sono tutti quei casi in cui il dolore è probabilmente dovuto a scarsa mobilità articolare della regione pelvica o da abitudine a posture scorrette.

 

Cosa fare nel caso di dolore lombare?

In generale, al di fuori di situazioni dolorose acute (cioè nel picco della sofferenza :-) ) è sconsigliato l’astenersi dall'attività fisica, in particolare della zona lombare (e zone limitrofe); è infatti ormai opinione condivisa che una buona stabilità e mobilità del core sia fondamentale per il miglioramento della stabilità della colonna, della flessibilità ed alla base della prevenzione di infortuni.[4]

 

Piccola parentesi: che cosa è il core? 

 

Per noi romani è opportuna una precisazione: l’argomento non Er core, all'interno dell’apparato cardiovascolare, ma il core, all'interno del sistema muscolare… :-)

 

Il Core è costituito dalla colonna lombare, dai muscoli della parete addominale, dagli estensori della schiena, dal quadrato dei lombi, e dai muscoli articolari gran dorsale e psoas.Anche i glutei possono essere considerati parte del core, data la loro sinergia biomeccanica con il bacino [4].

Possiamo considerare il core come centro funzionale del corpo, collegato, tramite i muscoli articolari succitati, alle altre sue componenti, bacino, spalle gambe, braccia.

 

Quindi, stabilito cosa è il core e che è importante allenarlo, si deve trovare il giusto modello di allenamento in relazione al tipo di problema ed alla persona.

 

Ad esempio abbiamo visto che nei casi di ernia discale si tende ad avere problemi nei movimenti di flessione del tronco, nel caso di stenosi o di spondilosi il problema generalmente si acuisce nei movimenti di estensione. Ciascun pattern è comunque molto specifico e va analizzato di volta in volta. 

 

Quindi, in caso di dolore lombare dobbiamo innanzitutto verificare se ci sono cause accertate, e da lì stabilire il percorso più idoneo per allenarci in sicurezza, possibilmente con una guida competente ;-)

 

Bibliografia

 

[1] Cassidy JD, Carroll LJ, Cote P. The Saskatchewan health and back pain survey. The prevalence of low back pain and related disability in Saskatchewan adults. Spine 23: 1860–1866, 1998; discussion 1867.

[2] Hanney, W. J. Pabian P. S. PT, Smith M., Patel, C. K., Low Back Pain: Movement Considerations for Exercise and Training, Strength & Conditioning Journal, August 2013,Volume 35, Issue 4, p 99–106

[3] Bernard TN Jr, Kirkaldy-Willis WH. Recognizing specific characteristics of nonspecific low back pain. Clin Orthop Relat Res 217: 266–280, 1987

[4] McGill S. Core Training: Evidence Translating to Better Performance and Injury Prevention, Strength & Conditioning Journal, June 2010, Vol 32, Number 3, , pp. 33-46

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2018 by Federico Carosi 

  • Facebook Social Icon
  • instagram-Logo-PNG-Transparent-Background-download
  • YouTube Social  Icon